A1/M SG AMSICORA - POL. FERRINI NON TRADISCE LE ATTESE

Che fosse un derby di fuoco l'avevamo scritto ieri e nei fatti le attese non sono state tradite. Amsicora - Ferrini finisce 4 a 2, con tante emozioni e, per non farsi mancare nulla, con accenno di rissa nell'immediato dopo gara, per fortuna senza conseguenze.

È la squadra di casa a farsi subito sotto. Al 5' Giaime Carta tira un corto che viene respinto da un difensore ospite sulla linea di porta. Sulla ribattuta l'Amsicora guadagna un altro corto sui cui sviluppi Mura insacca con un bel tap-in. È l'1 a 0. Passano cinque minuti ed arriva il raddoppio con Murgia, che realizza su corto. Sembra che l'Amsicora si avvii verso un'altra cavalcata come la semifinale playoff dello scorso campionato ma due minuti dopo ci pensa Clement ad accorciare le distanze per la squadra ospite. I ritmi di gioco sono elevatissimi. La Ferrini gioca a viso aperto e ne viene fuori un match tirato con continui capovolgimenti di fronte.

Al 25' Angius allunga per i suoi e infila per la terza volta la porta difesa da Sorrentino.

Al 33' altro corto in favore dell'Amsicora ma il tiro di Murgia è ribattuto dagli avversari.

Al 35' viene fischiato simultaneamente l'intervallo e un corto per la Ferrini, che si conclude con un nulla di fatto.

Si va negli spogliatoi sul punteggio di 3 a 1 in favore dei padroni di casa.

Alla ripresa del gioco, dopo appena due minuti la Ferrini accorcia nuovamente le distanze con Ojeda, a conclusione di una bella azione personale. La squadra ospite si rende nuovamente pericolosa al 41' con un corto, parato da Manca. Al 45' è Murgia a concludere a lato un corto per l'Amsicora.

Il cliché è lo stesso del primo tempo, con le due squadre che spingono a tutto campo. Il match sale di intensità agonistica e fioccano i cartellini gialli da entrambe le parti. Al 53' il portiere della Ferrini si distende in tuffo, deviando in corner un tiro teso di Nicola Carta.

Al 59' e al 62' la Ferrini guadagna due corti consecutivi. Sugli sviluppi del secondo gli ospiti protestano per un  goal non convalidato dall'arbitro Caredda che aveva già fischiato una punizione per fallo di ostruzione in favore dell'Amsicora. Dal possibile pareggio si passa alla quarta marcatura per i padroni di casa. Protagonista ancora Angius, che prima al 65'' tira alto sulla traversa, poi due minuti dopo realizza la rete del definitivo 4 a 2. Per la Ferrini è il goal del ko.

A fine partita gli animi surriscaldati si accendono. Ne viene fuori un parapiglia, opportunamente sedato da dirigenti e giocatori delle due squadre.

Con la vittoria di oggi l'Amsicora consolida il primato in classifica, staccando di cinque lunghezze il Bonomi, di sette il Bra, reduce oggi dal pareggio in casa contro la Roma e in attesa di recuperare domenica l'incontro esterno col Suelli, e di ben otto la Ferrini, che scivola così al quarto posto, sia pure con una partita in meno.

Sabato prossimo i verdi chiuderanno il girone d'andata in casa del Bologna.

Luigi Rocchigiani 22/11/2015

Sport: 

Anno: 

CORSI AVVIAMENTO ALLO SPORT

 

Società Sportiva Amsicora Cagliari

Amsicora

Questo è il sito della Società Sportiva Amsicora di Cagliari. Al suo interno è possibile trovare notizie, foto e video degli sport praticati

Contatti